Ddl concorrenza: le ultime novità per le assicurazioni auto

Ddl concorrenza: le ultime novità per le assicurazioni auto
Banner infortuni

Ddl concorrenza: le ultime novità per le assicurazioni auto

Dopo il provvedimento del Disegno di Legge Concorrenza, sono in corso delle importanti novità riguardo le assicurazioni per tutti i veicoli. Infatti, saranno apportate delle modifiche, in quanto sarà inserita la disciplina dell’indennizzo diretto o più comunemente chiamato risarcimento diretto, e verranno coinvolte anche le imprese assicurative che hanno sede legale in altri Stati pur operando in Italia. Al momento, questo tipo di risarcimento fa riferimento solo alle imprese d’assicurazioni italiane, infatti in caso d’incidente, l’assicurato riceverà direttamente dalla propria compagnia il risarcimento che gli spetta.

Il Parlamento prenderà la decisione

Adesso sarà compito della Camera e del Senato prendere la decisione finale sul Disegno di Legge Concorrenza. Anche se questo nuovo provvedimento e tutte le novità che comporta, non è stato accettato volentieri dalle Associazioni dei Consumatori. Infatti il presidente dell’Assoutenti ha affermato a riguardo: “Il risarcimento diretto non va esteso alle compagnie cosiddette estere, ma abolito del tutto restituendo agli assicurati polizze RC auto semplici.
Il ripristino di un sano meccanismo bonus malus, il pieno diritto alla libera scelta del riparatore di fiducia, così come stabilito dalla legge sulla concorrenza approvata nel 2017 costantemente aggirata dalle assicurazioni”.

Come funziona il risarcimento diretto

La procedura che riguarda il risarcimento diretto, si può utilizzare solo nei seguenti casi:
  • il sinistro deve necessariamente coinvolgere solo due veicoli;
  • se sono presenti delle lesioni dai danneggiati non devono superare il 9% d’invalidità permanente;
  • i veicoli devono avere targa italiana e devono essere assicurati in Italia;
  • il sinistro è avvenuto con urto.
Per poter fare domanda di risarcimento, deve essere fatta una documentazione molto dettagliata da presentare presso la propria agenzia assicurativa, che successivamente, dovrà proporre al proprio assicurato danneggiato un’offerta di risarcimento che dovrà pervenire entro 60 giorni dalla data di richiesta. Oppure si può prolungare a 90 giorni se il sinistro ha provocato danni alle persone.

La-Redazione8polizza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Banner infortuni